Giocattoli pericolosi per i bambini: quelli da evitare assolutamente

0
150
Giocattoli pericolosi per i bambini
Hosting wordpress a 1€ Hualma

I giocattoli sono il principale strumento con cui i bambini trovano la felicità, tuttavia è molto importante conoscere anche i lati pericolosi che alcune tipologie di giochi possono portare. In questa guida analizzeremo attentamente quali sono i giocattoli pericolosi e vediamo come scegliere giocattoli sicuri e senza sostanze tossiche.

Acquistare i giocattoli più sicuri è molto importante ed è quindi bene scegliere al meglio sotto il punto di vista della qualità, magari rinunciando alla quantità. Il problema non riguarda soltanto i giocattoli provenienti dalla Cina, come in molti pensano, ma è possibile reperire giocattoli tossici anche in Europa.

Giocattoli pericolosi: che rischi presentano?

I rischi relativi all’acquisto di giocattoli pericolosi sono molteplici, prima di tutto perché i bambini sono più esposti al rischio avendo una pelle più delicata e dei polmoni non ancora maturi. Anche il sistema immunitario e il sistema nervoso dei bambini sono più delicati e conseguentemente più esposti rispetto agli adulti.

In generale ogni individuo è esposto ogni giorno ad una moltitudine di prodotti chimici nocivi che sarebbe meglio evitare, a questi non bisogna aggiungere il pericolo derivante dai giocattoli. Ma quali sono le sostanze pericolose che possono essere contenute nei giocattoli?

Giocattoli pericolosi: le sostanze nocive

Come detto le sostanze nocive presenti nei giocattoli sono numerose, andiamo a scoprire quelle che è più facile trovare:

  • Cromo: Il cromo espone ad un forte rischio cancerogeno e mutogeno, causando infiammazione ed inoltre influisce negativamente sullo sviluppo del sistema riproduttivo.
  • Cadmio: Questa sostanza è da più parti accusata di essere cancerogena oltre a provocare disturbi nello sviluppo dell’apparato riproduttivo e del cervello.
  • Formaldeide: Sostanza cancerogena capace di irritare le vie respiratorie e di provocare allergie.
  • Bisfenolo- A: Si tratta di un interferente endocrino che ha molti effetti pericolosi, assolutamente da evitare.
  • Composti perfluorinati: Sono assolutamente cancerogeni.
  • Idrocarburi: Alcuni idrocarburi, come xileni, benzene e toluene sono neurotossici ed anche cancerogeni.
  • Piombo: Il piombo è molto famoso per essere un potente neurotossico anche a dosi basse oltre a poter provocare avvelenamenti.
  • Ritardanti di fiamma bromurati: Questo tipo di sostanze ha effetto sul sistema nervoso e provoca una persistente attività estogenica.
  • Ftalati: Si tratta di interferenti endocrini che sono tossici sia per il fegato che per l’apparato riproduttore.

Giochi pericolosi: come difendersi

Ci sono alcuni accorgimenti che è possibile prendere per evitare di ritrovarsi in casa un gioco potenzialmente dannoso per la salute del bambino. Andiamo a scoprire insieme quali sono:

Scelta dei materiali: Per prima cosa è essenziale analizzare con attenzione il materiale di cui sono composti i giocattoli per i nostri figli. Prima di tutto l’ambiente ringrazierà se si eviteranno sostanze come plastica e alcuni tipi di metalli. A tal proposito quando possibile è bene preferire giocattoli composti di materiali naturali, come ad esempio il legno. Per approfondire vi consigliamo di leggere questa guida sui giocattoli in legno: https://wizblog.it/migliori-giochi-in-legno-per-bambini.

Certificazioni: Altrettanto importante scegliere giocattoli che godano delle certificazione nell’etichetta. In particolare bisogna accertarsi che sia presente almeno una delle seguenti certificazioni: OEKO-TEX, Ecocert, GS, Spiel Gut (gli ultimi due servono a certificare l’assenza di sostanze tossiche). Inoltre è indispensabile che sia presente il marchio CE, che viene apposto sul giocattolo dal produttore stesso e sta a testimoniare che il prodotto è conforme ai regolamenti comunitari.

Attenzione all’età del bambino: Per finire è molto importante al momento dell’acquisto valutare con attenzione la fascia d’età a cui il giocattolo è indirizzato. La presenza di parti piccole infatti potrebbe portare il bambino al soffocamento, oppure il gioco stesso può non essere adatto per essere portato alla bocca, cosa che i bambini più piccoli fanno inevitabilmente.

Hosting wordpress a 1€ Hualma