Occhiaie neonato, da cosa dipendono e quando preoccuparsi

0
575
Occhiaie nel neonato
Bambino foto creata da freepik - it.freepik.com
Hosting wordpress a 1€ Hualma

Amore per il proprio figlio! Tutte le mamme amano incondizionatamente il proprio bambino ed è proprio questo sentimento che le spinge a vedere pericoli o preoccupazioni, anche dove questi non devono essere presenti. Scopriamo di più sulle occhiaie neonato.

É più che giusto preoccuparsi del benessere dei bambini, specie perché queste piccole creature risultano sempre più vulnerabili al mondo circostante. Sicuramente l’istinto di mamma non sbaglia mai eppure, a volte, tende ad apporre preoccupazioni genitoriali ben più pericolose di quanto non siano in realtà. Sebbene siano presenti in tutti i bambini, le occhiaie dei neonati per esempio, scaturiscono nelle neomamme un sentimento di ansia non indifferente. Bisogna dunque cercare di capire quando è giusto preoccuparsi e quando non lo è.
Prima di tutto è bene ricordare che nessuno di noi può sostituirsi ad un medico competente in materia come un pediatra, pertanto è sempre meglio chiedere aiuto ad un vero professionista piuttosto che procedere con cure che potrebbero causare solo danni all’organismo del piccolo.

Facciamo un po’ d’informazione sulle occhiaie nel neonato

Le cause delle occhiaie nei neonati possono essere di molteplice natura e rappresentare perciò cause differenti.

Nella maggior parte dei casi, le occhiaie possono rappresentare semplicemente un senso di stanchezza abbinato all’insonnia, che non sarebbe comunque da sottovalutare. Per quanto possa sembrare incredibile, i neonati risentono dello stress che si crea attorno a loro. Pertanto, se la situazione familiare non gode di un periodo tranquillo oppure uno dei genitori risente di qualche preoccupazione personale e/o lavorativa, sembra trasmetterla in qualche modo al proprio piccolo. Non è infatti un segreto che i bambini apprendano per emulazione: ciò significa che vivere in un ambiente sano e crescere in tranquillità, sono operazioni necessarie per la loro buona salute.

Come ben sappiamo, un neonato deve imparare a fare i conti anche con il proprio corpo, che si esprime per lui in attesa che impari a descrivere da solo i suoi disagi. La presenza delle occhiaie potrebbe indicare una mancanza di alcune sostanze nutritive necessarie al corretto funzionamento dell’organismo, come il ferro; problematica che è generalmente affiancata ad un colorito pallido della pelle.

Tutto ciò che abbiamo descritto fino ad ora, può essere facilmente controllato grazie ai consigli del pediatra che si prende cura della salute di vostro figlio: non affrettate le conclusioni e prenotate una visita di controllo.

Le cause più probabili delle occhiaie neonato

Vari studi hanno analizzato le cause più probabili della presenza delle occhiaie nei neonati, facendo chiarezza su alcuni importanti fattori.

La più tipica causa di occhiaie nei bambini è la presenza di allergie. Considerando che queste piccole creature hanno insite caratteristiche ereditarie, è probabile che siano vittime inconsapevoli di allergie appartenenti anche ai genitori. Se così fosse, sapendo del fattore ereditario, non dovrebbe essere difficile per mamma e papà comprendere la natura di quei brutti segni sotto agli occhi ed iniziare da subito a prendere le precauzioni necessarie.

Tra le motivazioni più frequenti che possono causare occhiaie nei bambini, abbiamo anche la presenza lievi malattie riguardanti le vie aeree, quali raffreddore o congestione nasale. Se il vostro piccolo si è ammalato di recente o sta curando un raffreddore, è probabile che presenti alcuni segni sul viso: primo tra questi, le occhiaie. Non bisogna preoccuparsi e tantomeno prendere decisioni affrettate per combatterle. Il corpo del vostro bimbo infatti, si occupa semplicemente di mostrarvi un disagio, non per forza una malattia. Continuate perciò a curarlo come da consiglio medico e vedrete che l’aspetto esteriore del suo viso migliorerà da solo.

Segni scuri sotto agli occhi, potrebbero infine comportare un qualche disturbo legato alla vista, che riguardi una forma di miopia o ipertrofia oculare. Quest’ultimo accorgimento tuttavia, si presenta nella maggior parte dei casi in bambini un po’ più grandicelli: magari anche solo intorno al primo anno di vita.

Non sempre esiste una spiegazione per le occhiaie nel neonato

Tenendo ben presenti tutte le possibili cause delle occhiaie nei bambini, si potrebbe comunque trattare di un semplice fattore estetico.

Non è sempre utile preoccuparsi eccessivamente: le occhiaie nei neonati sono una caratteristica molto comune, specie se presenti nei primi giorni di vita. Queste a volte, compaiono semplicemente a causa dello sforzo effettuato dal bambino nel momento della nascita. Inoltre, abbiamo già parlato del fattore ereditario. Uno tra i due genitori potrebbe infatti presentare questa caratteristica: se vi guardate allo specchio e vedete delle borse costanti sotto ai vostri occhi, è probabile che abbiate trasmesso a vostro figlio tale segno ereditario. Magari, ciò che voi potete coprire con l’utilizzo di correttori appositi, in vostro è più evidente ma non bisogna farne un dramma: il piccolo crescerà e non è detto che debba avere le occhiaie per tutta la vita.

La natura a volte è davvero strana: capace di donare e togliere in qualsiasi momento, senza che nessuno la possa controllare. Quello di proteggere il proprio bambino è oltretutto un obbligo morale insito all’interno di qualsiasi genitore. La parola d’ordine è non preoccuparsi troppo ed affidarsi al pediatra a cui voi stessi avete deciso di raccomandare la cura della vostra piccola creatura.

Hosting wordpress a 1€ Hualma